GESTIONE DEL RISCHIO SANITARIO


 

DISEGNO E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODELLO DI RIFERIMENTO PER LA GESTIONE DEL RISCHIO SANITARIO NELLE STRUTTURE DI CURA ITALIANE


Organizzazzione Proponente: Fondazione Sanità Futura, Milano

Centri di Ricerca Coinvolti:

Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma (Istituto di Sanità Pubblica)
Università Vita-Salute S. Raffaele, Milano (Cattedra di Igiene)
Università degli Studi di Pavia (Dipartimento di Sanità Pubblica)
IRCSS Casimiro Mondino, Pavia

Responsabile Scientifico:

Dr.ssa Fidelia Cascini (Istituto di Sanità Pubblica, UCSC, Roma)

Obiettivo del Progetto

Il progetto si propone di costruire un modello di riferimento per la gestione del rischio sanitario adatto a tutte le organizzazioni sanitarie presenti sul territorio nazionale.
Il modello ha lo scopo di indicare strategie, processi e strumenti idonei ad assicurare che tutte le strutture di cura - pur diverse per tipologia, dimensioni e realtà locali - siano uniformemente affidabili nell’erogare prestazioni e servizi ai pazienti, tenuto conto delle differenze di prestazioni e servizi erogati e considerati i possibili percorsi diagnostico-terapeutici-assistenziali.
Dal punto di vista pratico, il modello fornisce una guida all’azione indirizzata a tutti i livelli dell’organizzazione sanitaria, da quello individuale degli operatori di prima linea a quello sistemico dell’organizzazione presa nel suo insieme, passando attraverso microsistemi, reparti, unità operative.

Rilevanza del Progetto

La rilevanza del progetto s’identifica nel suo stesso obiettivo consistente nella realizzazione di un modello di riferimento, unico ma polimorfo, per la gestione del rischio sanitario.
Esso ha funzione di strumento d’indirizzo decisionale basato su criteri standardizzati, condivisi dalla comunità scientifica, trasversale alle diverse tipologie di organizzazioni sanitarie, basato sulla centralità del paziente nell’ambito di specifici percorsi clinico-assistenziali.